Bonanni a tutti (grazie Andrea)

 Il mio cugino genio su Bonanni.

 

Bonanni: “Buongiorno Presidente”

Monti: “Buongiorno a lei”

Bonanni: “Sono Bonanni della Cisl”

Monti: “Mi scusi?”

Bonanni: “BONANNI della CISL”

Monti: “Ah, prego si accomodi, mi dica”

Bonanni: “Sono venuto per negoziare, per conto del sindacato CISL, gli interventi che ha intenzione di effettuare nella manovra finanziaria”

Monti: “Non le piacciono?”

Bonanni: “No”

Monti: “Ma se ancora non li conosce”

Bonanni: “Non è questo il punto”

Monti:”E qual è il punto?”

Bonanni gesticolante verso la telecamera che non c’è: “Il nostro sindacato si è sempre impegnato nella difesa dei diritti dei più deboli e vuole esser SICURO che questa manovra sia nel segno dell’EQUITA’, che non siano sempre i SOLITI a dover pagare, che i SACRIFICI siano distribuiti tra TUTTI!”

Monti: “Io sono qui”

Bonanni:”Parlavo anche con lei”

Monti: “Bonanni eh? Il suo nome non mi è nuovo”

Bonanni: “Lo credo, sono anni che lotto per i diritti dei Lavoratori”

Monti: “Ma non sarà mica lo stesso Bonanni che taceva ogni qual volta il ministro Sacconi sparava una cazzata delle sue sulla riforma del Lavoro!”

Bonanni:”Era un silenzio pieno di sdegno”

Monti: “Ma non sarà mica lo stesso Bonanni che, durante i tavoli delle trattative con la Fiat, firmava senza fiatare e veniva invitato perchè era bravo a prendere le comande per le pizze”

Bonanni: “Era una sottile strategia politica-economica nell’interesse dei Lavoratori”

Monti:”Bonanni, le voglio svelare la mia strategia politico-economica”

Bonanni:”Mi dica”

Monti:”Una funghi e salsiccia e due supplì”

Bonanni:”Arrivano, dottò!”

Loading Facebook Comments ...

Rispondi