Il Bersanellum risparmiatecelo, vi prego

La politica è l’arte del compromesso, e questo si sa. Forse, però, bisognerebbe stare attenti a scegliere con chi farli, ‘sti compromessi. Tra le grandi manovre che il PD sta mettendo in atto per creare difficoltà al governo, spunta l’accordo che si vorrebbe raggiungere con la Lega Nord per la riforma della legge elettorale (mi scuserete se linko a Labate, ma sembra che l’argomento sia ancora top secret on line…). Riformare la legge elettorale è sacrosanto, siamo tutti d’accordo. Gli interlocutori non ce li scegliamo, sono quelli che sono. E anche questo è pacifico. Però, dico, è possibile che il PD debba sempre fare scelte al ribasso (ne parla Pippo qui), stavolta pur di accontentare nientemeno che la Lega Nord? Possibile che anche la Lega, dopo il Terzo Polo, Lombardo, Gargamella, i Venusiani,  debba essere per forza un interlocutore del PD? Ma è possibile che il PD non abbia mai la forza di fare una propria proposta chiara, lineare, e vedere chi ci sta, giocando a carte scoperte, magari in Parlamento? Ma non è, questo, un atteggiamento che potrebbe risultare vincente anche da un punto di vista elettorale?

Loading Facebook Comments ...

Un pensiero su “Il Bersanellum risparmiatecelo, vi prego

  1. Pingback: Saranno indigesti gli insaccati? | RaffoBlog 2.0

Rispondi