IL BICICLETTERARIO IN FESTA: 14 maggio 2016

PROGRAMMA BICICLETTERARIO IN FESTA

A Minturno si vota, il 5 giugno, per il rinnovo del consiglio comunale e quindi per il sindaco. Nei prossimi giorni posterò qualcosa che riguarda la competizione elettorale vera e propria. Nel frattempo i pochissimi miei affezionatissimi e-lettori possono essersi fatti un’idea del mio orientamento, per le elezioni a Minturno. Se però potessi astrarmi dalla realtà e assegnare un ruolo di guida culturale al comune nel quale sono cresciuto (ahimè non ci sono nato, vulnus imperdonabile!), al quale sono legato e che ancora ospita tanto della mia storia e delle mie radici, allora non avrei dubbi: sceglierei gli amici che animano Il Bicicletterario. Si potrebbero definire pazzi, visionari, demodé, velleitari, comunisti, anarchici, zecche.

E invece per me riassumono quell’idea di decrescita felice che dovrebbe fare breccia nelle nostre esistenze: la cultura, la lettura, la letteratura come mezzo di emancipazione e liberà.

Il rispetto per l’ambiente.

La pace come valore assoluto.

Il tutto riassunto nel simbolo che racchiude e rappresenta tutto questo: la bicicletta. Mezzo di locomozione verde per definizione, che però dà anche l’idea del percorso, della strada (alla Kerouac, on the road), della fatica, del sudore, della condivisione.

Da tempo sostengo che gli amici de Il Bicicletterario sono gli unici che hanno fatto politica a Minturno da mesi e mesi a questa parte. Beh, non sono proprio gli unici. E anche di questo scriverò a breve.

Però loro sul territorio ci stanno tutti interi, e celebreranno il loro impegno il giorno 14 maggio, con la festa che vedrà in campo protagonisti i vincitori del premio letterario, la mostra fotografica, la mostra d’arte, la musica e tanto tanto altro.

Non mancate.

Loading Facebook Comments ...

Rispondi