La Lega perde il copyright

Non ci bastava la Lega Nord, adesso partono anche le imitazioni. Domà Nunch. Olè.
 
La novità di questi giorni sono le dichiarazioni del leader, il reverendo Lorenzo Banfi, studioso della cultura celto-germanica a capo del movimento spirituale riformato dei Nativi d’Insubria, che si dice pronto a scendere in campo per portare le proprie istanze autonomiste all’ombra della Madonnina…
 
Dopo il Santone Bossi, il delfino Trota, il Porcellum Calderoli, il miglior ministro dell’interno della storia patria Bobo, il reverendo ci mancava, in effetti. Aspettiamo con ansia Indiana Jones, Topolino e Rin Tin Tin. Tutti insieme nel Parlamento della Padania. O d’Insubria. O di Morazzone. O del salotto di casa Banfi.
Loading Facebook Comments ...

Rispondi