La lista Civati per l’Italia in provincia di Latina

La mozione Civati scalda i  motori in vista delle primarie del prossimo 8 dicembre anche in provincia di Latina. Numerosi sono i comitati locali nati a sostegno della candidatura di Giuseppe Civati a segretario nazionale del Partito Democratico. Da Aprilia a Minturno, da Latina città a Priverno, da Cori a Gaeta, passando per Formia, Fondi e Terracina aumentano di giorno in giorno iscritti e cittadini che intendono aiutare il deputato lombardo nella sfida che lo vede in corsa a pieno titolo, come il confronto televisivo con gli altri candidati che si è svolto venerdì sera ha ampiamente dimostrato. Contestualmente al nome di Giuseppe Civati i cittadini pontini potranno scegliere anche i delegati che concorrono per l’Assemblea Nazionale del Partito Democratico votando per la lista Civati per l’Italia che è così composta: Raffaele Viglianti (Mintuno – capolista), Rita Antonelli (Aprilia), Emilio Ranieri (Latina), Gisella Fantozzi (Priverno), Angelo Cioeta (Cori), Roberta Pierro (Gaeta), Andrea Percoco (Terracina), Francesca Valeriano (Formia).

Se volete lasciare il PD così com’è, sponsor delle larghe intese anche senza Berlusconi, prigioniero dei compromessi al ribasso che non partoriscono le riforme di cui il paese necessita, privo del coraggio necessario ad un reale cambio di metodi e di personale politico, allora scegliete Gianni Cuperlo.

Se volete un segretario a mezzo servizio, che utilizza il PD come trampolino di lancio verso altri lidi più prestigiosi, che pensa ad un partito che sia un comitato elettorale permanente e lascia al loro posto i propri rappresentanti sui territori, consentendo di far vincere i trasformisti e transfughi della prima e della seconda ora, allora scegliete Matteo Renzi.

Se, invece, desiderate un Partito Democratico che metta fine alle larghe intese per portare il paese alle urne quanto prima con una nuova legge elettorale, se avete in mente un PD che pensi a riconquistare la fiducia degli elettori di centrosinistra che ci hanno abbandonati a causa delle nostre timidezze, se siete attratti da un PD che dica parole chiare sui diritti, sulla laicità dello stato, sulla tutela dell’ambiente, sull’acqua pubblica, sulle infrastrutture inutili, sul consumo di suolo, sull’uguaglianza, sullo spostamento della tassazione dal lavoro alla rendita, se siete ancora indignati per il tradimento di Romano Prodi ad opera dei 101, allora l’8 dicembre scegliete Giuseppe Civati come nuovo segretario del Partito Democratico.

Comitato Latina per Civati

Loading Facebook Comments ...

Rispondi