La prossima manifestazione

Il disagio sociale aumenta. La rabbia pure. In maniera direttamente proporzionale alle mancate risposte dei governi. Che siano politici, tecnici, tecnicopolitici. In Italia, in Europa, nel mondo. Ciò che rimane sempre uguale sono le mazzate. Le manganellate alle spalle. I cavùci ‘n faccia. Le risposte del Ministro dell’Interno di turno. I lacrimogeni dalle finestre, quelli no. Quelli sono nuovi. Ecco, per deprecabili che siano le manifestazioni di violenza (limitate) che puntualmente avvengono durante manifestazioni generalmente pacifiche, ciò che la Polizia di uno stato di diritto non può e non deve permettersi è la violenza a sua volta. L’accanimento sui manifestanti. È successo tante volte, in passato. E sappiamo com’è andata a finire. Che nella Prossima Italia ci sia anche una Prossima Polizia ed un Prossimo Ministro dell’Interno.

Loading Facebook Comments ...

Rispondi