L’anello ferroviario di Roma NON si chiude

Mi stupisco sempre della faciloneria altrui. Ma è un problema mio, suppongo.

Leggo dichiarazioni entusiaste di Zingaretti:

zing

 

e di Marino (giornata storica!!):

Mar

Peccato che l’anello ferroviario di Roma, per ora, non si chiuda.

Basta leggere il resoconto della seduta del 18 marzo della Commissione Trasporti della Camera:

“…relativamente al nodo urbano di Roma, destinare specifiche risorse, quantificabili in 120 milioni di euro, al completamento della linea Vigna Clara – Valle Aurelia, considerato che il completamento dell’anello ferroviario di Roma Nord richiederebbe risorse attualmente non disponibili…”.

Per chi parla con un minimo di cognizione di causa, chiusura del’anello ferroviario significa creare una nuova infrastruttura ferroviaria dall’altezza di Prato della Signora fino a Vigna Clara, passando sulla Salaria, sul Tevere, e da via Camposampiero.

Anello

 

Va benissimo destinare risorse per potenziare le linee esistenti, ma l’anello ferroviario di Roma resta aperto.

Così, per la precisione.

 

Loading Facebook Comments ...

Rispondi