L’ha scritta con l’inchiostro simpatico (ma il culo lo faranno a noi)

Fatemi capire. Nei prossimi due mesi B. e il suo governo di cialtroni dovrebbero riuscire a fare tutto ciò che non hanno fatto in diciassette-anni-diciassette. Con una maggioranza arrepezzata. La lettera famigerata è un libro dei sogni, a Bruxelles non l’hanno sfanculato perché forse l’aspettano al varco sulle promesse, che puntualmente non saranno mantenute. Sono stati capaci di presentare un riassetto delle pensioni di anzianità peggiorativo anche rispetto a quanto previsto dalle normative vigenti. Il più grande monopolista mai esistito al mondo non metterà mai mano a vere liberalizzazioni. Intanto la pressione fiscale è ai massimi storici, ma ci sarà detto che all’ISTAT sono tutti comunisti. Minzolini ha già pronto il servizio. Per non parlare del resto. Un ominicchio ha legato il destino di una nazione al suo e ci farà affondare tutti. E allora saranno dolori. Per tutti noi. Altro che bund e bond e spread e BCE e Draghi e Bini Smaghi e chi non ce lo manda. Mi fa solo specie che ci sia qualcuno nel PD che reputa auspicabili le balle contenute nella letteronza, una sfida da raccogliere. Ma che ti sfidi, Tonini? Sui licenziamenti? Sulle chiacchiere che stanno a zero?Tonini!!!!

Loading Facebook Comments ...

Rispondi