L’iperuranio

Pensare che il discrimine tra partite IVA vere o fasulle possa essere il reddito di 18.000,00 € lordi l’anno (!) è una fesseria immane che dà il segno esatto di quanto l’attuale classe dirigente, fatta per lo più di “anziani” ipergarantiti e col posto fisso, non abbia la minima idea di come sia fatto il mondo del lavoro, oggi, in Italia. Per esperienza personale, quando lavoravo a partita IVA guadagnavo, fortunatamente, più di 18.000,00 € già dieci anni fa, ma ero un lavoratore dipendente a tutti gli effetti. Questi o ci fanno o ci sono.

Loading Facebook Comments ...

Rispondi