Mr. Ikea e Mr. Giovanardi…Giovanardi chi???

Negli ultimi giorni siamo stati da IKEA non so quante volte. Soltanto venerdì siamo entrati alle 12.30 e siamo usciti verso le 20, dopo esserci incollati, in due viaggi, circa 200 kg di mobili. Credo mi abbia battuto solo il mio collega Franco, che con moglie e due figli al seguito è stato capace di entrare alle 10 e uscire alle 22.00, dopo aver pranzato e cenato in mezzo a Kivik, Rationell, Faktum e Spufgumstald. Sinceramente non aspiro a tanto, però in quelle ore che si trascorrono nelle corsie che si avvitano su se stesse si vede tanto della nostra società. Si vedono single e si vedono coppie, omo o etero, di fatto o meno. Si vedono famiglie con o senza prole. Persone che litigano davanti ad una lampada, ragazzi che si baciano su un divano, persone che si tengono per mano o che inseguono i figli isterici mentre progettano il loro futuro. Tu, Giovanardi, invece, sei il passato. Sei tutto ciò che una società moderna NON dovrebbe rappresentare. Non puoi prendertela con IKEA perchè in tema di diritti in Svezia stanno anni luce davanti a noi. Ma li prenderemo, stai tranquillo. E tu sarai passato.

Loading Facebook Comments ...

2 pensieri su “Mr. Ikea e Mr. Giovanardi…Giovanardi chi???

  1. Cattivissima

    Che ne è dell’allegra brigata di smutandati che al Teatro Nuovo di Milano inneggiava (solo qualche settimana fa) al libertinismo più sfrenato? E che ne è dei ciellini che (come Amicone) difendevano il diritto di fare oltre al triangolo, anche l’esagono e l’ettagono?
    Forse la libertà sessuale vale solo per gli eterosessuali? O, piuttosto, solo per un certo signore le cui iniziali sono S.B.?

    Rispondi

Rispondi