Sulla strada (poi lo vediamo)

Baciare il rospo. Non lasciare campo alla destra. Responsabilità. Un passo indietro. Il Paese non è “di sinistra”. Sacrificio. Sdoganamento. I cambiamenti sono lenti. Dobbiamo spaccare il fronte avversario. Digeriamo bocconi amari.

Ho squadernato una serie di espressioni derivate da una strategia politica che sembra permeare il PD dal centro alla periferia.  E potrei continuare. Ma lo scopo, di tutto ciò? La meta? Quale paese, paesello, borgo, frazione si immagina di costruire, alla fine di un percorso del genere?

Poi lo vediamo.

Intanto ci si incammina. È come se si partisse per arrivare, che so, in cima allo Stelvio e poi ti ritrovi sull’Ortles. Ti sei fatto di sicuro un culo a capanna, ma arrivi da un’altra parte. Ma proprio da un’altra parte. E allora sulle scelte di fondo occorrerebbe che ci fosse chiarezza. La direzione, almeno quella.

Loading Facebook Comments ...

3 pensieri su “Sulla strada (poi lo vediamo)

Rispondi