Archivi tag: Rom

Il mostro. Il nero. Il buio nella mente.

 

Venerdì sera ho perso un amico.
Ma sto perdendo qualcosa di più importante.
Sto perdendo la fiducia nella gente.
La gente per la strada, negli uffici, nelle fabbriche, la gente.
Il popolo del Paese in cui vivo sta diventando un mostro

Parlavo, nei giorni scorsi, del dolore fisico che mi pervade. Latente, non lancinante, non acuto, ma sta là, tutto quanto. Diffuso. Un misto di questo dolore e di paura. Anche di paura. Si, paura di scoprire cose che immagino, di capire meglio cose che so, che rifuggo, che non voglio sapere, scoprire, approfondire. Di quelli che mi stanno attorno. Quelli di cui parla Pierpaolo Capovilla.

 

Se cadono i pregiudizi

Bella l’intervista a Don Luigi Ciotti. E a rileggerla mi hanno ri-colpito le sue parole sui rom:

“E se c’è uno sgombero da fare nel nostro Paese è lo sgombero dei pregiudizi, dell’ignoranza, della non conoscenza. Questo dei rom è un popolo che ha voglia di vivere, un popolo gioioso, un popolo poetico. Che dev’essere aiutato a poter vivere delle condizioni di legalità. Questi vivono la terra di nessuno. Non si può parlare di emergenza.”

Se potessi avere 1.000 Euro al mese

500+500 fa 1000. O forse no. Se fossi una persona tra i rom ai quali il Sindaco peggiore d’Italia ha promesso 1000 Euri per andare via da Roma me li prenderei subito. Però tornerei dopo due giorni e ne prenderei altri 1000, e poi altri 1000, e poi ancora 1000. Alla faccia di Aldeanno e della Chiesa. Roma è diventata una città cattiva e inospitale, poca attenta ai bisogni delle persone in difficoltà, egoista, omofoba e razzista. Progetti per l’integrazione pari a zero. Sgomberi su sgomberi. E lo dice la Comunità di Sant’Egidio, non un portavoce dei centri sociali. Aleda’, prima schiodi e meglio è.