L’estate del cambiamento

“Se fossi un ragazzo di provincia, dopo aver visto quel che è successo a Milano, adesso avrei la speranza che succeda anche nella mia città. Vorrei fare il volontario per un candidato che conosco e che stimo, e vorrei che il suo comitato elettorale fosse un luogo aperto in cui tutti possono portare il loro entusiasmo e le loro idee. Vorrei che il Pd lo capisse, e permettesse ai suoi elettori di scegliersi i propri candidati a Camera e Senato (e anche a Sindaco, Presidente della Provincia, Presidente della Regione, ndr) con primarie aperte e libere.”

Questa la prefazione del Libretto Arancione, che potete scaricare (e diffondere) qui. Un compendio di proposte e suggerimenti per confrontarsi, nel PD e nel centrosinistra. Alla pari. Affinchè tutti, ma proprio tutti (soprattutto le giovani generazioni, guarda un pò!), possano dare il loro contributo per costruire un Paese migliore.

Loading Facebook Comments ...

Rispondi