Prospettive curvilinee (e senza fuga) per l’anno nuovo

Paghiamo di più l'assicurazione RC.
Paghiamo di più la benzina.
Paghiamo di più i mutui.
Paghiamo di più il conto corrente in banca.
Nevica e si fermano i trasporti.

E la lista si potrebbe allungare.

L'Italia è un Paese che sconta una arretratezza infrastrutturale, economica, politica, sociale, che non ha eguali nel mondo occidentale.
il PD dovrebbe avere un'autostrada davanti.
A 200 corsie.
Indicare al Paese quale direzione intraprendere per divantare un paese normale non dovrebbe essere poi così difficile.
Ma se sei parte del problema, può diventare un compito impossibile.
La strada, anzichè andare dritta, inizia a curvare. Le corsie si intrecciano. E la meta si allontana.
Questo è il mio timore, per il 2011.
Anzi, una quasi-certezza.
Se pure dovessimo riuscire a vincere le elezioni (sempre che si vada a votare, si accettano scommesse sulla durata del Governo), cambierà poco o nulla.
Perchè i dirigenti del PD, insieme a capi e capetti di terzi e quarti poli, sono gli stessi da quasi ven'anni e sono parte del problema. Hanno contribuito, chi più e chi meno, ad ingessare il Paese.
Quale idea "rivoluzionaria" potrebbero avere, nel 2011?
Boh…

autostrade_america

Loading Facebook Comments ...

Rispondi