Roma terra di tutti (e di nessuno)

Non può esistere sviluppo senza legalità, anche a Roma. La città è un suk, ma non solo al Colosseo, ovunque. Termini, Via Cola di Rienzo, Via Nazionale, Piazzale Appio, Viale Marconi. E il problema non è l’immigrato che vende le sue misere mercanzie, le caldarroste, la borsa taroccata o il panino avvelenato. È l’illegalità. È il racket che ci sta dietro, i controlli assenti, la corruzione. Il far-west nel suk. Un altro grazie ad Alemanno. Se il centrosinistra vince le elezioni, l’anno prossimo, ‘sta roba deve sparire.

Loading Facebook Comments ...

Rispondi